LA RESPONSABILITA’ DI FARE IMPRESA. SE NE DISCUTE A NAPOLI NEL PRIMO SALONE MEDITERRANEO PER LO SVILUPPO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

03.04.2013 17:07

Fare impresa responsabile facilita il rapporto con le istituzioni e fa crescere l'attivita'. E' con l'obiettivo di diffondere questa cultura che nasce il primo Salone Mediterraneo della Responsabilita' Sociale Condivisa, che si terra' a Napoli con l'alto Patrocinio del Parlamento Europeo, del ministero per lo Sviluppo Economico, della Regione Campania, della Provincia di Napoli, del Comune di Napoli e della Fondazione "Con il Sud" e con la partnership di Inail, Fondazione Sodalitas, Unicredit, Green Italia. Appuntamento dal 5 al 13 aprile con tavole rotonde, workshop e gli eventi fieristici della Borsa Mediterranea del Turismo e di EnergyMed, con incontri sul tema di associazioni no profit, pubbliche e private, aziende e istituzioni.

Sara' il convegno ''Strategie per lo sviluppo sostenibile delle Pmi nel Mediterraneo'' ad aprire, venerdi' 5 aprile, la prima edizione del Salone Mediterraneo della Responsabilita' sociale.
L'incontro si concentrera' in particolare sul corretto approccio delle imprese con il sistema creditizio e delle banche. A seguire, il 6 aprile, focus sulle ''Politiche di sviluppo del comparto turistico nello scenario internazionale'', con particolare attenzione anche allo sviluppo del turismo responsabile, consapevole e sostenibile.

Il salone e' stato presentato  nella sede della Regione Campania oltre all'Assessore Nappi, da Ottavio Lucarelli presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania, Ruggero Bodo, Consigliere Fondazione Sodalitas e Franco Felici, Deputy Regional Manager di UniCredit al Sud. Tra gli intervenuti anche Emidio Silenzi, direttore Regionale per la Campania dell'Inail che ha ricordato come ''la responsabilita' sociale porti anche un beneficio tangibile alle imprese visto che sono previsti sconti sui versamenti Inail anche del 30% per le Pmi che adottino un sistema di sicurezza sui luoghi di lavoro per i dipendenti''. istituzioni. 

—————

Indietro