DALLA PARTE DEI DISABILI: ACCESSIBILITA' AGLI SPAZI PUBBLICI. A NAPOLI IMPORTANTE PROTOCOLLO DI INTESA TRA INGEGNERI, ARCHITETTI E L'ASSOCIAZIONE PEEPUL

26.02.2013 15:33

Domani mercoledì 27 febbraio ore 12 presso la sala Giunta di palazzo San Giacomo si terrà la conferenza stampa di presentazione   del ‘Centro di Ricerca Operativa  sull’Accessibilità degli Spazi Pubblici(CROASP)’.


Firmatari del protocollo d’intesa di costituzione del CROASP sono:

Comune di Napoli
Odine degli Ingegneri della Provincia di Napoli
Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori di Napoli e Provincia

Collegio dei Geometri e dei Geometri laureati della Provincia di Napoli
Facoltà d’Ingegneria − Università Federico II di Napoli
Facoltà di Architettura − Università Federico II di Napoli
ACEN − Associazione Costruttori Edili di Napoli
Direzione regionale per i beni  culturali e paesaggistici della Campania
Associazione Peepul, dalla parte dei disabili o.n.l.u.s.


I componenti dell’autorevole compagine che dà vita al nuovo organismo si impegnano a lavorare insieme per diffondere la cultura dell’accessibilità per un’utenza ampliata degli spazi pubblici e privati aperti al pubblico e la fruizione dei beni culturali .

"L’associazione Peepul - ha dichiarato il presidente Ileana Esposito Lepre -  è lieta di verificare che l’attività di sensibilizzaione ed informazione svolta da anni con costanza e passione  è riuscita a coinvolgere tutti i principali attori delle Istituzioni pubbliche e private economiche e culturali cittadine e campane , dai quali dipende il cambiamento di mentalità e l’operatività nell’ambito della progettazione e della riqualificazione degli spazi e degli edifici urbani nel rispetto delle leggi e delle pari opportunità delle persone con bisogni speciali.

Il CROASP nasce infatti dall’attività di rete promossa dall’odv Peepul nell’ultimo anno insieme agli ordini degli Architetti, degli ingegneri e dei geometri che hanno a loro volta operato per collegarsi alle Università, alle Sovraintendenze ed alle forze economiche ed imprenditoriali della città. E un grazie all’assessore comunale de Falco  - ha proseguito Lepre - che ha completato la compagine sugellando il protocollo d’intesa fra le varie componenti pubbliche e private.

A prescindere da  interventi di carattere ‘eccezionale’ e ‘sperimentale’ che rappresentano il ‘vestito buono della domenica’ o che vanno ad insistere su sezioni circoscritte del territorio, l’assoc Peepul insiste sulla necessità di una programmazione comunale delle modalità di funzionamento ordinario della città in ogni sua parte dal centro alle periferie e viceversa; a noi come rappresentanti delle fasce più deboli preme che si cucia al più presto il ‘vestito di ogni giorno’ della città e si curi prioritariamente l’ambiente quotidiano ad incominciare dagli interventi più semplici di manutenzione e controllo da parte degli organi ad esse preposti senza ulteriori ritardi e guistificazioni".

 

 

—————

Indietro